salvatore quasimodo
 HOME  biografia bibliografia il parco
letterario
ermetismo
post
ermetismo
casa
quasimodo
Il Parco Letterario

• IL PARCO

Il Soggetto beneficiario

Il Soggetto gestore

La Sicilia On Line

TURISMO
Presentazione
Geografia
Economia
Storia
Arte
Musei
Gastronomia
Feste e Sagre
RISTORANTI
CARTOLINE
EVENTI
MAPPE
SHOPPING
MAGAZINE
CHAT

Le 9 province

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
TUTTE LE CITTA'

Sicily NETWORK

sicilynetwork.com
siciliano.it
sicilyweb.com
siciliaweb.com
aziende-siciliane.com

sicilyhotels.com
siciliaonline.com
sicilycinema.it
sicilybooks.it
foto-sicilia.it
sicily-photos.com
cefalu.it
taormina-sicily.it
ragusaonline.com
modicaonline.it
quasimodo.it
infomedi.it
festedisicilia.it
pasquainsicilia.it
siciliani.com
siciliane.com
agriturismo-sicilia.it
ristoranti-sicilia.it
olio-sicilia.it

la tua pubblicità su SICILYNETWORK


cerca in:

 

PARCO LETTERARIO SALVATORE QUASIMODO

Storia e finalità del Parco
Il "Parco Letterario Salvatore Quasimodo - La terra impareggiabile" nasce dall'idea di Alessandro Quasimodo, unico erede vivente di Salvatore, di riunire in Sicilia coloro che hanno contributo a divulgare le opere quasimodiane nei luoghi di ispirazione del celebre premio Nobel: Francesco Giunta e Maria Elena D'Angelo dell'associazione Cielozero di Palermo, i fratelli Carlo e Sergio Mastroeni di Roccalumera dell'associazione Impegno Civile e Walter Buscema ed Ernesto Ruta che con lo staff della cooperativa Etnos di Modica hanno avviato il primo nucleo della casa museo Quasimodo a Modica. Questi soggetti sono ora a vario titolo coinvolti nell'attuazione del progetto del Parco Letterario.

Finalità dell'iniziativa è la valorizzazione dei luoghi dell'ispirazione poetica, facendo rivivere la poesia nei territori che la hanno determinata: Modica (città natale del Poeta), Roccalumera (luogo di origine della famiglia Quasimodo) cui sono collegati Messina, Tindari, le Eolie, Siracusa , l'Anapo con Pantalica ed Agrigento.

Questi sono luoghi che conservano intatto il fascino delle radici di Quasimodo, nella Sicilia che lui stesso definì "la terra impareggiabile".

La sua poesia così canta di quel mondo mitico in cui vibra il segreto di una parentela misteriosa, affascinante, crudele e vivificante, tra l'uomo, i miti greci ed il fascino della terra di Sicilia.

Entrare a contatto con quella poesia di Quasimodo significa aprirci alla nostalgia di un modo sacrale di intendere la natura e la nostra vita e di trovarne, insperate, le connessioni.

Tutti abbiamo bisogno di sentire che la nostra vita viaggi e acquisti senso all'interno di un universo più vasto e palpitante di quello quotidiano.

Descrizione del Parco
Il Parco Letterario avrà due poli in cui insisteranno delle strutture fisse, in particolare a Modica: della Casa Natale di Quasimodo in via Posterla è stata ampliata la struttura del nucleo iniziale aggiungendo altri elementi relativi alla vita di Quasimodo; la Quasimodoteca sita sulla piazza principale della città: un percorso scenograficamente articolato all'interno di essa, consentirà una virtuale immersione nella poesia. Nella Quasimodoteca sarà possibile reperire attraverso sistemi multimediali tutte le opere di e su Quasimodo, servizio accessibile tramite internet con il sito www.quasimodo.it. Nella città di Modica, i quartieri del centro storico saranno valorizzati con l'inserimento di otto pannelli in ceramica portanti altrettante poesie di Quasimodo, cosicché i visitatori "fai da te" avranno possibilità di seguire degli itinerari cittadini quasimodiani. A Modica sarà attivato un calendario di drammatizzazioni dell'opera di Quasimodo con quattro viaggi sentimentali che si snoderanno tra i vicoli di quattro sestieri dell'antica capitale della Contea di Modica, tra emozionanti scorci di barocco siciliano. Presso l'ottocentesco Teatro Garibaldi saranno tenuti dei concerti e dei recitals. I visitatori avranno modo di degustare alcune specialità gastronomiche locali fra cui la cioccolata di Modica, tradizionalmente prodotta secondo un'antica ricetta azteca introdotta dagli spagnoli.

Vicino Taormina la Torre Saracena di Roccalumera che ispirò Salvatore Quasimodo per la poesia ".vicino ad una Torre Saracena." , costituisce l'elemento principale del Parco nel paese jonico. E' un antico manufatto che in epoca medievale fu utilizzato per la difesa delle coste dagli assalti dei pirati saraceni . All'interno del suggestivo sito ricavato nella Torre verrà allestita una esposizione permanente di guaches di Quasimodo, e sarà fatta rivivere la voce del poeta. Roccalumera sarà luogo di un viaggio sentimentale, presentato da un cantastorie, che, prendendo le mosse dalla Torre Saracena, si snoderà per l'antico quartiere dei pescatori detto "u' bagghiu" (in dialetto messinese indica la zona abitata dai pescatori) attraversando l'antica via Consolare Valeria costruita dai Romani. I viaggi sentimentali presentati nelle diverse versioni permetteranno di scoprire i luoghi dell'infanzia di Quasimodo nella suggestione ancora viva della realtà folkoristica, gastronomica e tradizionale del luogo fra cui la pesca ancora oggi effettuata con imbarcazioni e metodologie tradizionali. Sarà occasione di ammirare il mare di Roccalumera dal colore blu denso che contrasta con il verde delle colline folti di limoni profumati e si confonde con l'azzurro de cielo e con lo sfondo della Calabria.

Assieme agli itinerari cittadini di Modica e Roccalumera, saranno proposti degli itinerari per i comuni del messinese e del Val di Noto alla scoperta di interessanti luoghi naturalistici ed artistici con la possibilità di degustare dei prodotti tipici siciliani.

Un Tour Quasimodiano legherà tra di loro tutte le località di ispirazione quasimodiana: Modica, Siracusa, l'Anapo, Roccalumera , Messina, Tindari, isole Eolie. Sono previste delle tappe ad Agrigento, Taormina, Palermo, Selinunte ed Erice. Ciò al fine di creare una nicchia nel mercato turistico siciliano.

Un calendario di eventi con Alessandro Quasimodo ed una serie di spettacoli saranno attivati nei luoghi del Parco al fine di offrire quanto più possibile ai visitatori.

INAUGURAZIONE: E' avvenuta il 14 giugno a Modica ed il 31 luglio a Roccalumera.

ENTI PROPONENTI : sono stati le associazioni Cielozero di Palermo, Impegno Civile di Messina, la cooperativa ETNOS di Modica e la Provincia Regionale di Messina - referenti : sono Giuseppe Walter Buscema (Modica) e Sergio Mastroeni (Roccalumera), ente beneficiario: è la cooperativa ETNOS di Modica, - ente gestore: sarà un consorzio fra società, associazioni ed enti pubblici recapiti Parco Letterario Salvatore Quasimodo - La Terra Impareggiabile Indirizzi di riferimento presso cooperativa ETNOS:

- Infoline, direzione ed amministrazione:
Corso Umberto I, 242 MODICA 0932 753864

- Centro di accoglienza di Modica presso Casa Natale Quasimodo
Via Posterla MODICA 0932.753864

- Centro di accoglienza di Roccalumera presso Torre Saracena
Via Umberto ROCCALUMERA 0942.744719

E-MAIL: info@quasimodo.it
Internet: www.quasimodo.it

Sovvenzione Globale Parchi Letterari - FESR Unione Europea

 

Note legali, Cookie Policy e Privacy - info@sicilyweb.com